Scuola Di Donato Roma

Il Blog dei genitori ed insegnanti della Scuola Di Donato, Roma.

ASSEMBLEA VENERDI’ 23 SETTEMBRE 2011 settembre 20, 2011

Filed under: proteste — scuoleinpiazza @ 2:10 pm
Tags: , , , ,

ASSEMBLEA
VENERDI’ 23 SETTEMBRE 2011
ALLE ORE 17.00

Il Coordinamento Scuole Elementari di Roma
INVITA
I PRESIDENTI DEI CONSIGLI DI CIRCOLO E D’ISTITUTO (per gli Istituti Comprensivi), I CONSIGLIERI, I COMITATI DEI GENITORI E
TUTTI I DOCENTI, GLI ATA E I GENITORI
O.d.G.:

1. gli insegnanti specialisti di lingua inglese cancellati e non restituiti;
2. gli insegnanti di sostegno necessari non assegnati;
3. le classi a tempo pieno richieste dalle famiglie e non autorizzate;
4. i collaboratori scolastici insufficienti;
5. preparazione del PRESIDIO del 29 settembre 2011 presso il MIUR.

PRESSO LA SCUOLA I. PIZZETTI DEL 103° CIRCOLO DIDATTICO “ANGELO CELLI” IN VIA DELLA PISANA,168 (PISANA-BRAVETTA)

http://www.coselementariroma.it/

Annunci
 

PRESIDIO PERMANENTE 8-9-10 GIUGNO 2011 giugno 7, 2011

PER IL RIPRISTINO DELLE CLASSI

E DEI POSTI “TAGLIATI”

PER UNA SCUOLA PUBBLICA STATALE DI QUALITA’

LA PROTESTA CONTINUA

AL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE

PRESIDIO PERMANENTE

8-9-10 GIUGNO 2011

MERCOLEDI’ 8 GIUGNO

Ore 17.30 Musica popolare balcanica e altro con il Trio Cosacco di Daniele Mutino, Umberto Vitiello, Matteo Agostini

Ore 19.00 Laboratorio vocale aperto di Nora Tigges

GIOVEDI’ 9 GIUGNO

Ore 17.30 Spettacolo teatrale “La professoressa della Gelmini” diFederica Festa

Ore 19.00 “Cinne barbu mal rase” del teatro De Merode

VENERDI’ 10 GIUGNO

Ore 17.00 Percussioni di Anatole Tah (Costa D’Avorio)

Ore 19.00 Musica popolare con Lucilla Galeazzi

Questa è la settimana decisiva per il ripristino della legalità nelle nostre scuole, partecipiamo tutti, cittadini, bambini, genitori, insegnanti e personale ATA, più numerosi e rumorosi che mai alle iniziative.

Coordinamento Scuole Elementari di Roma

http://www.coselementariroma.it

 

6 Giugno, Assemblea sotto il MIUR

DOPO IL PRESIDIO DEL 31 MAGGIO INDETTO DAL COORDINAMENTO SCUOLE ELEMENTARI DI ROMA PER AVERE LE DOVEROSE CONFERME SUL RIPRISTINO DELLA LEGALITA’ NELLE SCUOLE E IL RISCONTRO CERTO SULLE PROMESSE RICEVUTE:

“Non possono essere formate classi numerose (di 27/28 alunni); le classi concesse a Tempo Pieno debbono funzionare con 2 insegnanti; le classi con alunni diversamente abili non possono avere più di 20 alunni; saranno assegnati gli insegnanti di sostegno necessari; in organico di fatto verranno assegnati gli insegnanti specialisti di Inglese”.

LA DELEGAZIONE, PER LA PRIMA VOLTA, NON E’ STATA RICEVUTA DAI DIRIGENTI DEL MINISTERO DELL’ISTRUZIONE. E’ UN FATTO GRAVISSIMO E VERGOGNOSO! PER QUESTO, CI RIUNIREMO PROPRIO DOVE NON CI VOGLIONO E DOVE VENGONO PRESE LE DECISIONI. E’ IL MINISTERO CHE AUTORIZZA LE CLASSI E I POSTI IN ORGANICO!

LUNEDI’ 6 GIUGNO DALLE ORE 17,00

ASSEMBLEA DEL COORDINAMENTO SCUOLE ELEMENTARI DI ROMA

AL MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE VIALE TRASTEVERE 76

Per decidere le nuove iniziative fino ed oltre il termine delle lezioni

Coordinamento Scuole Elementari di Roma

 

La protesta dei genitori della Di Donato nei media maggio 23, 2011

Filed under: documentazione — scuoleinpiazza @ 5:57 pm
Tags: , , , , ,

la “protesta degli orologi”

La Repubblica

“No ai tagli sulla scuola e sul tempo pieno”. I genitori della scuola Di Donato (che fa parte del complesso Manin dove la percentuale di stranieri è altissima e l’integrazione è un successo) hanno protestato questa mattina sotto l’ex provveditorato per …

______________________________________

Scuola, inglese superfluo: il ministero taglia il 78% degli insegnanti

Corriere della Sera

«DATEVI LA SVEGLIA» – Per questo, venerdì 20 maggio, è in programma una protesta dei genitori della scuola Di Donato, di via Bixio, inserita nell’istituto comprensivo Daniele Manin: mamme e papà consegnano, simbolicamente, sveglie ed orologi 

______________________________________

Scuole a pezzi: Bersani rimedieremo

Il Manifesto

Orologi da tavolo, da parete, sveglie. a decine. E tutte segnavano le 16:30. L’orario in cui, in una paese normale, i genitori che lavorano – e magari, perché no, anche quelli che non lavorano – dovrebbero avere la possibilità di andare a prendere i …

______________________________________

Da Roma parte la rivolta dei genitori, Sit-In e occupazioni contro i tagli

La Repubblica
No a ‘spezzatini’ e perdita di qualità”. Solo nella primaria, tra capitale e provincia, ci saranno 760 posti in meno. Secco anche il rifiuto del metodo dei tanti insegnanti per ciascuna classe, in modo da coprire le ore per riempire il tempo pieno…

 

SIT-IN genitori Di Donato 20 maggio h 9.00 Provveditorato maggio 19, 2011

SCUOLA.

ROMA, DOMANI PROTESTA GENITORI DELLA ‘DI DONATÒ “lancette non tornano indietro, nostri orologi per tempo pieno”. 

 roma, 19 mag. – Domani mattina, alle ore 9, i genitori della scuola ‘di donatò di via bixio a roma, che fa parte dell’istituto comprensivo ‘daniele manin’, consegneranno simbolicamente decine di sveglie ed orologi all’ufficio scolastico regionale per il lazio di via pianciani per protestare contro la decisione di tagliare il tempo pieno e per ribadire il ‘nò all’accorpamento tra classi. tutti gli orologi avranno le lancette sincronizzate sulle 16.30 Per ribadire il fatto che i genitori chiedono che sia garantita l’uscita a quella ora a tutte le famiglie. a fronte di una richiesta di 17 classi a tempo pieno nella primaria per l’anno scolastico 2011-12, le classi assegnate sono state in tutto 15, di cui solo 14 a tempo pieno. Un taglio drastico che comporterà l’accorpamento di due classi con la certezza di avere così ‘aule bestiamé con oltre venticinque alunni. Questa decisione é particolarmente grave perché in queste classi sono presenti bambini con disabilità e con situazioni sociali complesse. la scuola ‘di donatò ha sede nel rione esquilino, quartiere con una forte presenza di immigrati e con un elevato disagio sociale. L’enorme lavoro da parte di insegnanti, dirigenti scolastici, genitori ed abitanti del quartiere negli ultimi anni é riuscita a fare di queste difficoltà il suo punto di forza, lavorando realmente per l’integrazione. Ciò é dimostrato anche dall’aumentato numero di iscrizioni. questo successo rischia di essere ora messo in crisi dalla situazione critica che si prospetta per il prossimo anno scolastico.

 

Scuola, contro il sonno della ragione maggio 16, 2011

Esprimiamo la nostra solidarietà all’insegnante Rsu della scuola “Iqbal Masih” di Roma e ad alcuni genitori appartenenti al coordinamento “Non rubateci il futuro”.  Gruppo di Genitori Di Donato.

_______________________________________________________

da Il Fatto Quotidiano:

Scuola, contro il sonno della ragione

Riunione non autorizzata: questa la denuncia piovuta sul capo di alcuni genitori e di un’insegnante Rsu della scuola “Iqbal Masih” di Roma, appartenenti all’ormai storico coordinamento “Non rubateci il futuro”. Di quale colpa si sono macchiati? Semplicemente hanno avuto l’impudenza di andare a segnalare, il 25 marzo scorso, – durante un giorno di apertura al pubblico dell’Ufficio scolastico regionale del Lazio – che l’attuale dirigente scolastica del 126° circolo didattico assegna incarichi di supplenza alla scuola dell’infanzia di solo 3,5 ore – anziché le necessarie 5 ore – durante il momento del pranzo. I provvedimenti della dirigente, in sostanza, violano le previsioni del Pof relative al fatto che, anche in mancanza dell’insegnante titolare, mentre i bambini mangianodebbano essere previste delle compresenze, trattandosi di un momento di gestione particolarmente complicata di bambini molto piccoli. Nonostante le assicurazioni del funzionario dell’Usr di interloquire con la dirigente, invece che una ragionevole mediazione rispetto ad un ragionevole problema sollevato da chi ne ha diritto e facoltà, agli interessati l’11 maggio è stata notificata, per l’appunto, la denuncia di “riunione non autorizzata”.Questo è l’ “ascolto” (parola di cui Gelmini, nei suoi deliri autoreferenziali, si serve); queste l’esigibilità dei diritti di cittadini, lavoratori, alunni; questa è la visione democratica di chi, conquistata una postazione di poterucolo, esercita con autoritarismo e intimidazione una funzione che – teoricamente – dovrebbe essere al servizio dei cittadini. In un Paese in cui si violano impunemente norme di tutti i tipi (nel nostro settore pensiamo alle sentenze sui precari, sulle circolari sugli organici, sulla legittimità delle procedure che hanno determinato la “riforma”) un manipolo di cittadini aventi diritto, che civilmente fanno riferimento ad un ufficio dell’amministrazione avente dovere, viene denunciato servendosi nientemeno che del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (R.D. 18 giugno 1931, n. 773 e R.D: 6 maggio 1940, n.635) che all’art. 18 recita: “I promotori di una riunione in luogo pubblico o aperto al pubblico devono darne avviso, almeno tre giorni prima, al Questore. E’ considerata pubblica anche una riunione, che, sebbene indetta in forma privata, tuttavia per il luogo in cui sarà tenuta, o per il numero delle persone che dovranno intervenirvi, o per lo scopo o l’oggetto di essa, ha carattere di riunione non privata”.

Potrebbe quasi suscitare il sorriso. A me fa rabbia. Unità di intenti e solidarietà di principi e azioni sono l’unico baluardo – per chi creda nella difesa della scuola pubblica e della sua qualità – contro il sonno della ragione e la mancanza della certezza del diritto.

 

Test INVALSI maggio 1, 2011

Questa pagina è in allestimento ma intanto vi segnalo un link dove si può trovare molto materiale e commenti a diversi articoli sui giornali:

http://comitatoscuolapubblica.wordpress.com/2011/05/22/tutti-i-testi-delle-prove-invalsi-e-alcune-riflessioni/