Scuola Di Donato Roma

Il Blog dei genitori ed insegnanti della Scuola Di Donato, Roma.

La strana circolare: vietato criticare il governo in classe maggio 24, 2010

All’indirizzo http://www.comune.bologna.it/iperbole/coscost/newsreg/newsreg.html

trovate il testo della CM di Limina agli USP che invita i dirigenti a vigilare contro la diffusione di prese di posizione di docenti contro i provvedimenti del governo. Tale circolare datata 27/04/10 è stata resa nota ieri a Modena durante la manifestazione cittadina.

A seguire la richiesta di dimissioni di Limina da parte del segretario nazionale FLC e dei segretari regionali FLC e CGIL.

******************************************

SCUOLA IN EMILIA…

Nell’aria? Provocatoria? Male interpretata? Di certo preoccupante, e forse mai al direttore dell’Ufficio scolastico regionale dell’Emilia Romagna, MarcelloLimina, sarebbe venuto in mente di provocare tante reazioni. Tutto parte da una circolare, diramata da lui stesso, per ricordare ai presidi la necessità di invitare i docenti a contenere manifestazioni critiche, a mezzo stampa, o i “toni esasperati e denigratori”, contro il governo.

Limina la fa semplice: fa appello ad una serie di normative che impongono agli impiegati pubblici l’astensione da dichiarazioni lesive nei confronti della amministrazione scolastica e dell’esecutivo. Panico: sono tanti gli insegnanti e che criticano quindi lo strano documento, ritenendolo grave atto intimidatorio capace di minare seriamente la libertà di espressione.

Certo, le proteste del personale scolastico sono tutt’ora rivolte, in particolar modo, al direttore dell’azienda scolastica regionale: nell’occhio del ciclone l’art. 494 del d.lgs. 297/94, citato dalla missiva, attraverso cui si sancisce di comminare verso il personale docente “sanzioni disciplinari per atti non conformi alla responsabilità, ai doveri e alla correttezza inerente alla funzione”.

Al Limina è venuto in mente, quindi, ”ricordare al personale scolastico che è improprio indirizzare ad alte autorità politiche o amministrative diverse dal loro diretto riferimento gerarchico documenti, appelli o richieste”. Intanto al Muratori di Modena si è riunito fuori scuola tutto il personale scolastico con lo scopo di approvare una mozione contro il “carattere intimidatorio della circolare” facendo appello all’art. 21 dellaCostituzione. L’articolo che garantisce la libertà d’espressione e libero pensiero.

Altra richiesta, le “ovvie” dimissioni del dirigente ministeriale, specie a fronte della paventata minaccia di “sanzioni per i non allineati” e inviti “a farsi a meri esecutori di direttive che ledono i diritti degli insegnanti e del personale Ata”. “Utilizzeremo tutti gli strumenti sindacali e politici sanciti dalla Costituzione e dal diritto del lavoro”, gridano. E suona come una battaglia.

Vincenzo Marino

http://www.newnotizie.it/2010/05/22/scuola-in-emilia-la-strana-circolare-vietato-criticare-il-governo-in-classe/

******************************************

“La libertà dei cittadini, che lavorano come dipendenti dello Stato, di esprimere le proprie opinioni con tutti i normali mezzi di comunicazione, è un diritto inviolabile sancito dalla Costituzione. E se un funzionario dello Stato non rispetta questa norma fondamentale della Carta costituzionale, alla quale ha giurato fedeltà, non può ricoprire il ruolo importante che riveste e deve cambiare lavoro. Così il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio, commenta la circolare riservata con cui il direttore dell’ufficio scolastico dell’Emilia Romagna, Marcello Limina, invita i dirigenti degli uffici scolastici provinciali a vigilare affinché i docenti non esprimano critiche attraverso dichiarazioni alla stampa.

“Siamo di fronte a un comportamento vergognoso e di una gravità inaudita – afferma Di Meglio – e il ministro Gelmini, che ha studiato legge, dovrebbe riflettere prima di rilasciare dichiarazioni di copertura che non affrontano il merito della questione.Infatti – sottolinea il coordinatore nazionale – non si tratta di strumentalizzare il proprio ruolo istituzionale a fini propagandistici, ma di garantire il libero diritto di ogni cittadino di manifestare la propria opinione e il proprio dissenso. Ricordiamo al ministro e al direttore dell’ufficio scolastico dell’Emilia Romagna che questo diritto appartiene a tutti e non solo alla classe politica”.

http://www.idocentiscapigliati.com/2010/05/circolare-emilia-romagna-di-meglio.html

******************************************

Intanto la Gilda prepara una Manifestazione per il 5 giugno,
contro
la decimazione degli organici
l’abolizione degli scatti stipendiali
le norme liberticide di Brunetta
Roma, 5 giugno 2010, ore 15  Piazza SS. Apostoli
Scarica la locandina
Annunci
 

Importante nuova Circolare sulla Valutazione gennaio 26, 2009

Filed under: documentazione — scuoleinpiazza @ 1:04 pm
Tags: ,

(da Retescuole) Alleghiamo il testo della Circolare n 10 emessa dal Ministero il giorno 23 gennaio sulla valutazione: nel testo è il ministero stesso che dichiara che i regolamenti sulla valutazione NON SONO ANCORA VALIDI. Inoltre ribadisce che, se e quando lo diventeranno, la valutazione in decimi NON E’ OBBLIGATORIA IN ITINERE MA SOLO DURANTE GLI SCRUTINI INTERMEDI E FINALI.

*************************************************************

Circolare n. 10
MIURA00DGOS prot. n. 636 /R.U.U

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Dipartimento per l’Istruzione Direzione Generale per gli Ordinamenti del sistema nazionale di istruzione e per l’autonomia scolastica – Ufficio VI –

Roma, 23 gennaio 2009
Oggetto: Valutazione degli apprendimenti e del comportamento. […]

Vai al sito dell Pubblica Istruzione:
http://www.pubblica.istruzione.it/normativa/2009/cm10_09.shtml

Scarica il documento:

circolare-n10

 

Scuola, Gelmini beffa i genitori: iscrizioni blindate e famiglie alla cieca gennaio 16, 2009

Filed under: articoli — scuoleinpiazza @ 10:34 am
Tags: , ,

L’Unità, 16-01-2009
Iscrizioni alle porte ma come sceglieranno i genitori? E sopratutto, quale sarà l’offerta didattica? Quante prime avranno il maestro unico? Quanti studenti potranno usufruire della mensa? E le classi successive alla prima, troveranno in cattedra gli stessi insegnanti? Saranno sempre consentite le uscite didattiche? Non solo: l’educazione fisica avrà ancora un voto in pagella o sarà valutata a parte come religione? Fatti, pilastri dell’istruzione, che i direttori scolastici e i presidi non potranno garantire. Hanno le mani legate: illustreranno un Pof, piano dell’offerta formativa, che sarà solo virtuale. Perchè non sanno se saranno in grado di garantire il tempo pieno, gli anticipi alla scuola dell’infanzia e tutto il resto. E la circolare Gelmini (forse oggi la firma) non aiuta: è un rebus di contraddizioni. 22 pagine compresive dei moduli che le famiglie dovranno compilare alla cieca. Già i genitori, i grandi beffati della controriforma Gelmini. […]

leggi tutto:

http://www.flcgil.it/notizie/rassegna_stampa/2009/gennaio/unita_scuola_gelmini_beffa_i_genitori_iscrizioni_blindate_e_famiglie_alla_cieca

**************************************************


La Gelmini taglia le lingue straniere

La Stampa, 16-01-2009

La circolare sulle iscrizioni ripropone pari pari quanto previsto dai regolamenti (ancora in fase di approvazione) e non scioglie nessuno dei nodi cruciali: peggiora la qualità dell’offerta formativa, resta l’incognita degli organici, si individua una lingua straniera, l’inglese, di serie A, non viene assicurata la libertà di scelta delle famiglie. È questa, in sintesi, la posizione dei sindacati dopo l’incontro di ieri con i tecnici del ministero dell’Istruzione. Il ministro Mariastella Gelmini convocherà per la prossima settimana i sindacati, che, intanto, annunciano una intensa mobilitazione e azioni incisive se non avranno risposte adeguate. «Si subordinano – spiega il segretario della Flc-Cgil, Mimmo Pantaleo – le richieste delle famiglie, perfino nei modelli allegati alla circolare per le domande d’iscrizione, agli organici che si tagliano pesantemente, eliminando tra l’altro tutte le compresenze». Il sindacalista critica anche la decisione di non rendere più obbligatoria la seconda lingua alle medie, rendendola invece opzionale a beneficio della lingua inglese. Una scelta, dice, «in controtendenza rispetto all’Europa».

 

Iscrizione, voti, maestro unico Ecco la circolare della Gelmini gennaio 15, 2009

Filed under: articoli — scuoleinpiazza @ 9:49 am
Tags: , ,

In arrivo la circolare sulle iscrizioni. Dopo la segnalazione di Repubblica. it e la levata di scudi dei sindacati, che denunciavano lo stato di confusione in cui versa la scuola italiana, il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini comunica che domani mattina dopo un confronto con i rappresentanti dei lavoratori apporrà la firma alla circolare che apre ufficialmente le iscrizioni all’anno scolastico 2009/2010.[…]

leggi tutto: http://www.repubblica.it/2008/12/sezioni/scuola_e_universita/servizi/scuola-2009-8/circolare-iscrizioni/circolare-iscrizioni.html