Scuola Di Donato Roma

Il Blog dei genitori ed insegnanti della Scuola Di Donato, Roma.

La Corte Costituzionale boccia la Gelmini luglio 3, 2009

Filed under: articoli — scuoleinpiazza @ 6:10 pm
Tags: , , , ,

Consulta boccia riforma Gelmini

Sì a norme generali,no a poteri a Stato

La Corte Costituzionale ha dichiarato parzialmente illegittime le norme sui tagli alla scuola che il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, ha previsto a partire dal 2009-2010. La Consulta ha bocciato due punti: criteri, tempi e modalità per ridimensionare la rete scolastica e l’attribuzione anche allo Stato (e non solo alle Regioni e agli enti locali) delle misure per la riduzione delle scuole nei piccoli Comuni. […]

Leggi tutto: http://www.tgcom.mediaset.it/politica/articoli/articolo454168.shtml

************************************

Scuola: Consulta, no a parte tagli
Salvato impianto norme ma su riduzione istituti decidono Regioni
(ANSA) – ROMA, 2 LUG – La Corte Costituzionale ha dichiarato parzialmente illegittimi i ‘tagli’ alla scuola che il ministro Gelmini ha previsto dal 2009-2010. I giudici della Consulta hanno di fatto salvato l’impianto complessivo degli interventi contenuti nel decreto sullo sviluppo economico, ma hanno bocciato la parte che attribuisce anche allo Stato anche allo Stato (e non solo a Regioni ed enti locali) le misure necessarie a ridurre i disagi causati dalla chiusura o accorpamento di scuole nei piccoli comuni.

http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/topnews/news/2009-07-02_102365555.html

Annunci
 

CHIEDIAMO IL RICALCOLO DELL’ORGANICO DI DIRITTO! luglio 1, 2009

Filed under: proposte,proteste — scuoleinpiazza @ 3:57 pm
Tags: , , ,

da: http://www.retescuole.net/contenuto?id=20090624123144

Venezia , 24/06/2009
CHIEDIAMO IL RICALCOLO DELL’ORGANICO DI DIRITTO!


di Roberto Longo
Vi giro la delibera che ieri sera il Consiglio di Circolo S. Girolamo di Venezia ha votato all’unanimità: stringata ma netta. CHIEDIAMO IL RICALCOLO DELL’ORGANICO DI DIRITTO.
Il Ministero ha usato parametri che il Tar del Lazio definisce “mancanti”, inesistenti, bozze, senza alcun valore quindi.
Attendiamo ovviamente la sentenza prevista per il 13 luglio, ma nel frattempo le scuole che sono in condizioni di farlo ESPRIMANO UFFICIALMENTE LA RICHIESTA CHE VENGANO RISPETTATE LE NORME VIGENTI!
Il calcolo degli organici assegnati è illegale, facciamoci sentire!

A seguire la mozione del Cdc S.Girolamo una mozione tipo (da adattare) per le scuole medie e per le superiori
Altre informazioni sul ricorso al TAR su forumscuole.it

DIREZIONE DIDATTICA “SAN GIROLAMO”
CANNAREGIO 3022/A – 30121 VENEZIA
TEL 041-717336/041-721789 (ANCHE FAX)
CODICE FISCALE 80011650274
Delibera n. del 23 giugno 2009
IL CONSIGLIO DI CIRCOLO

PRESO ATTO CHE

l’ORDINANZA del TAR del Lazio (Sezione terza bis)
“Sul ricorso numero di registro generale 2902 del 2009, integrato da motivi aggiunti […] contro Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca […] Per l’annullamento […] della circolare del MIUR n.4 del 15 gennaio 2009 avente ad oggetto “Iscrizione nelle scuole dell’infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado, nella parte relativa alle iscrizioni nella scuola dell’infanzia e del I ciclo […] e per l’annullamento […] della circolare del MIUR n.38 del 2 aprile 2009” […] per la determinazione dell’organico di diritto relativo all’anno 2009 / 2010” […] nonché di tutti gli atti applicativi non conosciuti, nonché di ogni altro atto presupposto connesso e conseguente”

HA AFFERMATO CHE

“manca il regolamento di cui art. 17 comma 2 della L. 23 agosto 1988, n.400 come previsto dall’art. 64 comma 4 del D.L. 25 giugno 2008, n. 112 convertito in L. 6 agosto 2008, n.133, allo stato soltanto firmato e che riguardo alla impugnativa della circolare n. 38 del 2 aprile 2009 manca il piano programmatico di interventi, allo stato ancora a livello di bozza di decreto interministeriale previsto dall’art. 64, comma 3 della menzionata legge n. 133 del 2008;”

E PRESO ATTO CHE

l’organico di diritto per il prossimo a.s. non consente di attuare il Piano dell’Offerta Formativa in vigore e di rispettare la richiesta delle famiglie all’atto delle iscrizioni, in quanto è stato calcolato sulla base di disposizioni restrittive, mancanti di supporto normativo, che hanno causato la non assegnazione di n.2 insegnanti su posto comune (uno per ciascun plesso con organizzazione didattica a Modulo: Bernardo Canal e Renier Michiel),

CHIEDE PERTANTO

Al Ministero dell’Istruzione (MIUR), all’Ufficio Scolastico Regionale del Veneto (USRV) e all’Ufficio Scolastico Provinciale di Venezia (USPV)
Che l’organico di diritto assegnato venga ricalcolato sulla base della normativa tutt’ora vigente, al fine di garantire a tutte le classi l’organizzazione didattica e il tempo scuola previsti dal POF (compresenze, contitolarità, continuità didattica).

Approvato all’unanimità

Venezia 23 giugno 2009

BOZZA DI MOZIONE DA DELIBERARE E SPEDIRE A:
Al Ministero dell’Istruzione (MIUR)
All’Ufficio Scolastico Regionale ………….
All’Ufficio Scolastico Provinciale di …………………….
IL CONSIGLIO DI ISTITUTO ………………

PRESO ATTO CHE

l’ORDINANZA del TAR del Lazio (Sezione terza bis)
“Sul ricorso numero di registro generale 2902 del 2009, integrato da motivi aggiunti […] contro Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca […] Per l’annullamento […] della circolare del MIUR n.4 del 15 gennaio 2009 avente ad oggetto “Iscrizione nelle scuole dell’infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado, nella parte relativa alle iscrizioni nella scuola dell’infanzia e del I ciclo […] e per l’annullamento […] della circolare del MIUR n.38 del 2 aprile 2009” […] per la determinazione dell’organico di diritto relativo all’anno 2009 / 2010” […] nonché di tutti gli atti applicativi non conosciuti, nonché di ogni altro atto presupposto connesso e conseguente”

HA AFFERMATO CHE

“manca il regolamento di cui art. 17 comma 2 della L. 23 agosto 1988, n.400 come previsto dall’art. 64 comma 4 del D.L. 25 giugno 2008, n. 112 convertito in L. 6 agosto 2008, n.133, allo stato soltanto firmato e che riguardo alla impugnativa della circolare n. 38 del 2 aprile 2009 manca il piano programmatico di interventi, allo stato ancora a livello di bozza di decreto interministeriale previsto dall’art. 64, comma 3 della menzionata legge n. 133 del 2008;”

E PRESO ATTO CHE

la determinazione dell’organico di diritto per il prossimo A.S., calcolato sulla base di disposizioni restrittive e mancanti di supporto normativo,  ha comportato una riduzione di personale docente e ATA, una perdita della continuità didattica per molte discipline, un aumento del numero medio di alunni per classe con violazione degli indici massimi di affollamento previsti dalle norme vigenti, l’accorpamento/smembramento di classi, il non rispetto del numero massimo di alunni in classi con presenza di alunni diversamente abili, e che tutto questo avrà come conseguenza una riduzione significativa del servizio scolastico complessivo e quindi dell’esercizio del diritto allo studio,

CHIEDE PERTANTO

Al Ministero dell’Istruzione (MIUR), all’Ufficio Scolastico Regionale del …………. e all’Ufficio Scolastico Provinciale di …………………….
Che l’organico di diritto assegnato venga ricalcolato sulla base della normativa precedente e tuttora in vigore.